Archivi tag: Berlusconi

12 e 13 giugno Referendum – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

G – Favollo, ha’ detto alla tu moglie e a’ tu figlioli d’anda’ a vota’ ir 12? F – Ancora no! S’aspettava ir risurtato der nucreare. G – Eh sì! Già!… O, l’hai visto Pisapia? F – Pisa che? Boia … Continua a leggere

Pubblicato in ambiente e sviluppo, livornesità, politica, umorismo | Contrassegnato , , , , | Commenti disabilitati su 12 e 13 giugno Referendum – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

2 giugno Festa della Repubblica – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

Gangillo telefona a Favollo per organizzare una gita al mare con i figli piccoli. G — Favollo!… ’sa fai domani? F — Cosa te ne frega di ’osa faccio domani? G — Vai a fa’ ’na girata, vai ar mare … Continua a leggere

Pubblicato in livornesità, politica, umorismo | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su 2 giugno Festa della Repubblica – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

L’insetto nucleare (un cattivo racconto)

Mi hanno portato da leggere un racconto dell’assurdo. Mi hanno detto che è la storia di un insetto. L’assurdo è un genere che va ancora un po’ di moda, ma sono diffidente, temo che vi si inseriscano con malintesa facilità … Continua a leggere

Pubblicato in politica, racconti | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su L’insetto nucleare (un cattivo racconto)

Dante dove lo metterebbe un Berlusconi?

Una nota sull’intervento di don Giorgio a Exit, dove mi sembra che il parroco di Monte di Rovagnate, augurandosi che il Padreterno mandi un ictus a Berlusconi, non abbia imitato un ayatollah che lancia una fatwa, ma abbia piuttosto riecheggiato le invettive dei profeti o i contrappassi di Dante. Continua a leggere

Pubblicato in politica | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Dante dove lo metterebbe un Berlusconi?

L’Aquila: le solite vittime rompicoglioni

Nell’anniversario del terremoto, gli aquilani protestano perché finora è stato fatto poco e male. Ma perché si lagnano sempre? Il Berlusconi le barzellette le ha distribuite a tutti; sono un po’ volgari, ma sempre meglio di Gino Bramieri. E per quanto riguarda i problemi reali, vorrete mica che li risolva Gino Bramieri! Video sulla condizione precaria delle casette date ai terremotati. Continua a leggere

Pubblicato in ambiente e sviluppo, politica | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su L’Aquila: le solite vittime rompicoglioni

Berlusconi e i polli di allevamento

Fin dall’inizio degli anni ’90, ai manager di Pubblitalia e ai dirigenti di Forza italia vengono insegnate le tecniche della Programmazione Neurolinguistica (PNL), una pseudoscienza finalizzata alla manipolazione del consenso. Si tratta di sciocchezze, ma con i polli di allevamento funzionano. Continua a leggere

Pubblicato in politica | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Berlusconi e i polli di allevamento

Quando Berlusconi invitava i tunisini a emigrare in Italia

Fino a un paio di anni fa Berlusconi andava in Tunisia per invitare i maghrebini a venire in Italia per avere casa, lavoro, scuola per i figli, assistenza sanitaria, benessere. E i tunisini applaudivano affascinati il nostro ”incredibile Presidente”. Continua a leggere

Pubblicato in politica | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Quando Berlusconi invitava i tunisini a emigrare in Italia

Un governo di piazzisti

Siamo governati da gente così ignorante da pensare che la fissione nucleare sia un ramo della biologia. Questo è il vero pericolo italiano. Continua a leggere

Pubblicato in politica | Contrassegnato , | Lascia un commento

Il centrosovietico e il torpore dell’opposizione

Un’intervista a Paolo Rossi, peraltro divertente, fa riflettere sullo svilimento della cultura in Italia. Anche i dissidenti si oppongono a cose talmente ridicole da far finire tutto in una risata. Continua a leggere

Pubblicato in politica | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Il centrosovietico e il torpore dell’opposizione

Sławomir Mrożek, il fanatico del cinema e il principe dell’amore

Un piccolo racconto surreale di Mrożek, seguito da un racconto bislacco su un principe del Consiglio dei Lacché terrorizzato dall’idea di scoprirsi gay. Continua a leggere

Pubblicato in racconti | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Sławomir Mrożek, il fanatico del cinema e il principe dell’amore

Il cavaliere senza macchia e senza paura può essere ovunque

Lancia anche tu un Silvio. Per Carnevale arrivano i berliandoli, i coriandoli con la faccia di Berlusconi. Non sarà un buon politico, ma almeno va bene per gli scherzi di carnevale. Continua a leggere

Pubblicato in livornesità | Contrassegnato , | 1 commento

Livorno si ribella a Berlusconi

Parlando di Allegri, il ct del Milan, Berlusconi aveva detto che era “peggio che comunista, livornese” (quando vede il rosso, Berlusconi va in palla). Fulvio Pacitto, maestro d’ascia e poeta, gli risponde con le rime. Continua a leggere

Pubblicato in livornesità | Contrassegnato , | 1 commento