Archivi autore: ziga

Filastrocca

Tre pescatori di Livorno disputarono un anno e un giorno per stabilire e sentenziare quanti pesci ci sono nel mare. Disse il primo: “Ce n’è più di sette, senza contare le acciughette”. Disse il secondo: “Ce ne sono più di … Continua a leggere

Pubblicato in filastrocche | Lascia un commento

Liberazione

Gangillo e Favollo s’incontrano al mercato delle verdura in Piazza Cavallotti. Gangillo: O vieni… ’sa ci fai vì? Favollo: Io? Te, ’sa ci fai… G: Ho accompagnato la mi’ moglie dar dottore e siccome c’è un branco di gente prima … Continua a leggere

Pubblicato in feste, livornesità, politica, racconti, umorismo | Commenti disabilitati su Liberazione

Favollo dopo carnevale con Gangillo

F. – Ciao Gangillo! G. – O… Ciao! … F. – Ha’ visto ’e carnevale quest’anno? L’hai mangiati i cenci? G. – Dé… m’è rimasto artr’e quelli da mangià. Meno male e quando si stava peggio, (ma si stava dimorto … Continua a leggere

Pubblicato in feste, livornesità, racconti | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Favollo dopo carnevale con Gangillo

Curiosità sul presepe

Il presepe tra storia e curiosità Il presepio è quella rappresentazione della nascita di Gesù  che si fa nelle chiese e nelle case durante le feste natalizie e che riproduce scenicamente la Natività e l’Adorazione dei Magi. La diffusione del … Continua a leggere

Pubblicato in religione, storia | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Curiosità sul presepe

Tu non mi basti mai

Lucio Dalla Tu non mi basti mai (dall’album “Canzoni” del 1996) Vorrei essere il vestito che porterai il rossetto che userai vorrei sognarti come non ti ho sognato mai ti incontro per strada e divento triste perchi poi penso che … Continua a leggere

Pubblicato in musica | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Tu non mi basti mai

2 novembre

Ieri, un giorno non lontano, un giardino stracolmo di fiori, e colori colori colori un pensiero per tutti, poveri o ricchi, giovani o vecchi, belli o brutti fiori colorati anch’essi un giorno sono stati, frutti maturi dall’albero sono caduti madre … Continua a leggere

Pubblicato in feste, poesia | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su 2 novembre

San Giuseppe Moscati e Aniello

Aniello è scappato dall’ospedale. Giuseppe Moscati, non appena se ne accorge, si precipita a cercarlo dove il bambino era solito andare, al quartiere degli spagnoli. “Avete visto Aniello?” chiede a un gruppetto di bambini seduti sui gradoni di un vicolo … Continua a leggere

Pubblicato in mare, racconti, religione | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su San Giuseppe Moscati e Aniello

Cosa deve sapere il genitore di uno scout livornese

AVVERTENZE PER I GENITORI DEI RAGAZZI SCOUT LIVORNESI Molte sono le difficoltà che devono affrontare i ragazzi che fanno esperienze scoutistiche e con loro anche i genitori che a malincuore li lasciano soli. Queste avvertenze sono per la categoria dei … Continua a leggere

Pubblicato in livornesità, umorismo | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Cosa deve sapere il genitore di uno scout livornese

Emily Dickinson a Livorno (dai pensieri di Coccio, ossia le sue poesie e libere interpretazioni)

Emily Dickinson Per un istante d’estasi Per un istante d’estasi Noi paghiamo in angoscia Una misura esatta e trepidante, Proporzionata all’estasi. Per un’ora diletta Compensi amari d’anni, Centesimi strappati con dolore, Scrigni di lacrime.   A Coccio ni garba di … Continua a leggere

Pubblicato in livornesità, poesia, umorismo | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Emily Dickinson a Livorno (dai pensieri di Coccio, ossia le sue poesie e libere interpretazioni)

12 e 13 giugno Referendum – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

G – Favollo, ha’ detto alla tu moglie e a’ tu figlioli d’anda’ a vota’ ir 12? F – Ancora no! S’aspettava ir risurtato der nucreare. G – Eh sì! Già!… O, l’hai visto Pisapia? F – Pisa che? Boia … Continua a leggere

Pubblicato in ambiente e sviluppo, livornesità, politica, umorismo | Contrassegnato , , , , | Commenti disabilitati su 12 e 13 giugno Referendum – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

2 giugno Festa della Repubblica – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

Gangillo telefona a Favollo per organizzare una gita al mare con i figli piccoli. G — Favollo!… ’sa fai domani? F — Cosa te ne frega di ’osa faccio domani? G — Vai a fa’ ’na girata, vai ar mare … Continua a leggere

Pubblicato in livornesità, politica, umorismo | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su 2 giugno Festa della Repubblica – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

Jabuticaba, la vigna brasiliana – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

Gangillo ha portato dei frutti di Jabuti’aba, l’arbero dar tronco succoso, detto la vigna der Brasile. Gangillo — Favollo, la v’oi assaggia’ vesta pallina nera? Favollo — O cus’èèè? G — O assaggia! È b’ona! Dai, assaggia… me l’hanno portata … Continua a leggere

Pubblicato in ambiente e sviluppo, livornesità, musica, umorismo | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Jabuticaba, la vigna brasiliana – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

Festa della mamma a Livorno – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

Per la festa della mamma ho fatto un cacciucchino con racconto, curiosità, proverbi e qualche poesia da gustare… Avrei voluto aggiungere qualche ingrediente in più, ma la ricetta sarebbe cambiata. La cucinerò la prossima volta, ma intanto assaggiate questa e … Continua a leggere

Pubblicato in feste, livornesità, poesia, racconti, umorismo | Contrassegnato , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Festa della mamma a Livorno – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

Karol e la speranza

domani beato presto santo vicino a tutti noi in vita sei stato continui ad esserlo dopo che qui ci hai lasciato… Ti voglio bene, Karol Wojtyła papa Giovanni Paolo II   Karol Wojtyła La speranza che va oltre la fine … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, religione | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Karol e la speranza

Come cacciucco

Il rivisto. No nel senso di essere visto e rivisto ma proprio nel senso di rivista al maschile perché blog… I miei scritti su questo blog sono un vero cacciucco livornese, e come il famoso piatto fatto di tanti tipi … Continua a leggere

Pubblicato in senza argomento | Commenti disabilitati su Come cacciucco

Piove sul mare

Cesare Pavese Piove sul mare Piove senza rumore sul prato del mare. Per le lucide strade non passa nessuno. Si direbbe un paese sommerso. La sera stilla fredda su tutte le soglie e le case spandon fumo azzurro nell’ombra. Rossastre … Continua a leggere

Pubblicato in mare, poesia | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Piove sul mare

Festa del pianeta Terra 22 aprile

Oggi, Venerdì Santo, attraverso le parole della monaca agostiniana Madre Maria Rita Piccione, che ha curato la redazione della Via Crucis 2011 al Colosseo, voglio unire la sofferenza e morte del Cristo alla vita della Terra. Faccio riferimento alla 14a … Continua a leggere

Pubblicato in ambiente e sviluppo | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Festa del pianeta Terra 22 aprile

Venerdì Santo e Pasqua di Resurrezione attraverso la Sacra Sindone

Quale commento migliore di queste immagini al significato della Pasqua  che non siano quelle dell’anima? Per la mia ricerca interiore e per quella di ognuno lascio dei link al miglior uso e il primo link di 12 del Film di Mel Gibson … Continua a leggere

Pubblicato in religione | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Venerdì Santo e Pasqua di Resurrezione attraverso la Sacra Sindone

Con te per la pace, Vittorio Arrigoni

Il vento della follia ha macchiato del tuo sangue le mani assassine Per te la vita è amore che allontana il sé in direzione dell’altro La mente, lo spirito e le mani vicine in un partecipe dolore e reale aiuto … Continua a leggere

Pubblicato in pensieri, poesia | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Con te per la pace, Vittorio Arrigoni

Vennero a prendere gli zingari

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi … Continua a leggere

Pubblicato in pensieri | Commenti disabilitati su Vennero a prendere gli zingari

Violetta – Johann Wolfgang Goethe a Livorno – da Pensieri di Coccio (poesie e libere interpretazioni di “Coccio”)

Johann Wolfgang Goethe Violetta Una violetta stava sul prato, piegata su sé stessa e sconosciuta, era una violetta, ma aveva un’anima! E venne una pastorella con passo lieve e mente lieta, si avvicinava al prato, e cantava. Ah!, pensò la … Continua a leggere

Pubblicato in livornesità, poesia, umorismo | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Violetta – Johann Wolfgang Goethe a Livorno – da Pensieri di Coccio (poesie e libere interpretazioni di “Coccio”)

Fra le mie dita tenevo un gioiello – Emily Dickinson a Livorno – da Pensieri di Coccio (poesie e libere interpretazioni di “Coccio”)

Emily Dickinson FRA LE MIE DITA TENEVO UN GIOIELLO Fra le mie dita tenevo un gioiello Quando mi addormentai. La giornata era calda, era tedioso il vento E dissi “Durerà”. Sgridai al risveglio le dita inconsapevoli La gemma era sparita. … Continua a leggere

Pubblicato in livornesità, poesia, umorismo | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Fra le mie dita tenevo un gioiello – Emily Dickinson a Livorno – da Pensieri di Coccio (poesie e libere interpretazioni di “Coccio”)

Centrale a biomasse a Livorno

Il Tar ha respinto il ricorso avanzato dai cittadini livornesi e da Medicina Democratica sentenziando che i ricorrenti non avrebbero titolo per ricorrere contro la costruzione di una centrale a biomasse che l’Impresa Portuali vuole costruire nel porto di Livorno, … Continua a leggere

Pubblicato in ambiente e sviluppo | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Centrale a biomasse a Livorno

E la sirena cantò la sua ultima canzone per i 140 del Moby Prince…

Dedicai questa poesia alle persone decedute sul Moby Prince. La propongo oggi perché la musica della vita sarebbe muta se le corde della memoria le venissero strappate. E LA SIRENA CANTÒ Fiori freschi fiori di campo fiori coltivati fiori recisi … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su E la sirena cantò la sua ultima canzone per i 140 del Moby Prince…

Garibaldi e Bossi

La riflessione di Claudio Rizzato è un po’ forte? Un po’ colorita? Be’, non da meno di Bossi in quanto a “forza” e… colore che non si addice alla “padania”. La padania di Bossi è grigia, grigio nebbia senza il … Continua a leggere

Pubblicato in pensieri, politica, storia | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su Garibaldi e Bossi

Vicino o lontano

Invidia del tuo passato Vicino o lontano nel tempo Lontano per me che non l’ho vissuto Invidia per tutte quelle che hai amato Vicino o lontano nel tempo Lontano da me che non ti ho conosciuto Invidia per l’amore ricevuto … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Vicino o lontano

Don Giuseppe Spaggiari, un non eroe di Livorno

Da sinistra, don Roberto Angeli, don Spaggiari e don Renato Roberti Come ho detto in un altro articolo, da adolescente frequentavo la Parrocchia di San Matteo, guidata da don Renato Roberti nel periodo in cui era presente don Luciano Musi come … Continua a leggere

Pubblicato in gente di livorno, religione | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su Don Giuseppe Spaggiari, un non eroe di Livorno

Il nucleare e i dubbi della scienza

Galilei è stato il fondatore della scienza moderna, ma ha sempre rivendicato il titolo di “filosofo naturale”, e come tale ha impostato anche in modo nuovo i rapporti tra la scienza, la filosofia e la religione. Isaac Asimov scrive: “Oggi … Continua a leggere

Pubblicato in ambiente e sviluppo | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Il nucleare e i dubbi della scienza

Capodanno pisano. Se ne parla a Livorno – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

Favollo e Gangillo s’incontrano per caso ai giardini della stazione ferroviaria di Livorno. F – O Gangillo, ‘sa ci fai alla stazione? G – Dé, volevo andà a Pisa a festeggià ’r capodanno. F – No!… dio, ti senti bene? … Continua a leggere

Pubblicato in livornesità, racconti, umorismo | Contrassegnato , , , , | Commenti disabilitati su Capodanno pisano. Se ne parla a Livorno – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

Amore e rivoluzione: Sándor Petőfi

Sándor Petőfi, poeta nazionale del Romanticismo ungherese, prese parte alla rivoluzione del ’48 e morì nel ’49, a 26 anni, combattendo nella guerra di indipendenza contro gli Asburgo. Nelle sue liriche l’amore, l’anelito per la libertà e la morte coesistono inscindibili. Continua a leggere

Pubblicato in poesia | Contrassegnato , , , , , | 4 commenti

Occhi scuri di Herman Hesse a Livorno – da Pensieri di Coccio (poesie e libere interpretazioni di “Coccio”)

Come un livornese reciterebbe alla sua donna la poesia d’amore di Hermann Hesse “Occhi scuri”. Continua a leggere

Pubblicato in linguaggio, livornesità, poesia, umorismo | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Occhi scuri di Herman Hesse a Livorno – da Pensieri di Coccio (poesie e libere interpretazioni di “Coccio”)

Festa della donna a Livorno

Racconto teatrale in livornese su un lui e una lei. Incomincia che lui per l’otto marzo le ha comprato un regalo e, la sera dopo cena, prima di andare a letto, glielo porge, invitandola a farsi bella. Ma il seguito è diverso. Con il video della canzone “E ci pareva strano” di Franchi e Ingrassia, e uno sketch del Cinema polacco Zelig. Continua a leggere

Pubblicato in feste, livornesità, umorismo | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Festa della donna a Livorno

Il museo garibaldino degli Sgarallino – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

Favollo e Gangillo discutono della notizia di un museo che non c’è ma c’è con i cimeli di Garibaldi e dei fratelli Sgarallino. Poi recitano una poesia di Mercantini, “La spigolatrice di Sapri” con un video YouTube, e una poesia contro la guerra. Continua a leggere

Pubblicato in gente di livorno, livornesità, poesia, racconti, storia, umorismo | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su Il museo garibaldino degli Sgarallino – da Briaifu’ (Le avventure di Favollo e Gangillo)

Gianpaolo Cardosi, un Garibaldi a Livorno

Vittima designata della burocrazia, dei pregiudizi e dell’arroganza del potere, Gianpaolo Cardosi ha finito per vivere da barbone pur di non accettare l’ingiustizia. Per le strade della città, un manifesto lo raffigura come una specie di Garibaldi. Continua a leggere

Pubblicato in gente di livorno | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Gianpaolo Cardosi, un Garibaldi a Livorno

Le virtù dei livornesi

Un esempio dell’umorismo dissacrante e autoironico che Marmugi rivolge alla sua città di Livorno. Continua a leggere

Pubblicato in livornesità, umorismo | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Le virtù dei livornesi

Garibaldi a Livorno: i fratelli Sgarallino

In ricordo dei fratelli Andrea, Jacopo e Pasquale Sgarallino, tre famosi garibaldini di Livorno che combatterono per l’Italia unita. Continua a leggere

Pubblicato in gente di livorno | Contrassegnato , , | 6 commenti

Dal mare – Renato Zero

Videoclip e testo della canzone di Renato Zero, appello alla fratellanza tra i popoli che attraversano il mare. Continua a leggere

Pubblicato in musica, politica | Contrassegnato , , | 1 commento

Gente di Livorno

Videoclip della canzone dei Licantropi “Guardo Livorno”, con il testo e con una nota sui personaggi citati. Continua a leggere

Pubblicato in gente di livorno, musica | Contrassegnato , | 14 commenti

Ci sono i fantasmi in curia a Livorno

Anche a Livorno e anche nella curia vescovile c’è chi vede fantasmi. Il vescovo esorta i fedeli a credere a Cristo con lo stesso entusiasmo con cui credono ai fantasmi. Continua a leggere

Pubblicato in senza argomento | Contrassegnato , | 1 commento

Don Renato Roberti

Una messa in ricordo di don Renato Roberti, che dopo essere stato un sacerdote attivo nella Resistenza italiana fu parroco della chiesa di San Matteo a Livorno. Continua a leggere

Pubblicato in gente di livorno, religione | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Don Renato Roberti

Festa dei gatti

Il 17 febbraio è la festa dei gatti, cui anche molti letterati famosi hanno dedicato attenzioni e odi. Continua a leggere

Pubblicato in feste | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Festa dei gatti

Dono di San Valentino a Livorno

Racconto teatrale in livornese su un portuale di Livorno che, nel giorno di San Valentino, si ricorda della sua donna. Continua a leggere

Pubblicato in feste, livornesità, racconti, umorismo | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Dono di San Valentino a Livorno

S. Valentino – notizie

Un accenno alla realtà e al mito della festa degli innamorati e del suo santo. Continua a leggere

Pubblicato in feste | Contrassegnato | Commenti disabilitati su S. Valentino – notizie

S. Faustino – La solitudine secondo Hermann Hesse

Poesia “Nella nebbia” di Hermann Hesse e notizie su San Faustino. Continua a leggere

Pubblicato in feste, poesia | Contrassegnato , , | 1 commento

L’amore secondo Shakespeare

Il sonetto 116 di Shakespeare sull’amore, per il giorno di San Valentino. Continua a leggere

Pubblicato in poesia | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su L’amore secondo Shakespeare

Jacques Prévert: I ragazzi che si amano

La poesia di Prévert “I ragazzi che si amano”, per il giorno di San Valentino. Continua a leggere

Pubblicato in poesia | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Jacques Prévert: I ragazzi che si amano

11 febbraio “Nostra Signora di Lourdes”

Tutti, credenti o non credenti, dovrebbero almeno una volta nella vita recarsi al santuario di Lourdes per vivere un’esperienza indimenticabile. Continua a leggere

Pubblicato in religione | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su 11 febbraio “Nostra Signora di Lourdes”

Il cavaliere senza macchia e senza paura può essere ovunque

Lancia anche tu un Silvio. Per Carnevale arrivano i berliandoli, i coriandoli con la faccia di Berlusconi. Non sarà un buon politico, ma almeno va bene per gli scherzi di carnevale. Continua a leggere

Pubblicato in livornesità | Contrassegnato , | 1 commento

La torta di ceci o cinque e cinque (pane e torta)

La torta di ceci è un alimento semplice, gustoso e completo. È uno dei piatti più tipici di Livorno, anzi è in generale uno dei tratti caratteristici di Livorno. Continua a leggere

Pubblicato in cucina, livornesità | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su La torta di ceci o cinque e cinque (pane e torta)

Una frase da meditare nel giorno della memoria

Occorre vincere l’indifferenza oggi per rispondere al grido dei superstiti di ieri. Preti antifascisti livornesi come don Roberti e don Angeli, nel dopoguerra hanno cercato di proseguire l’impegno della Resistenza. Continua a leggere

Pubblicato in livornesità, religione | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Una frase da meditare nel giorno della memoria

Ciao “Gigiballa”

Gigiballa è un pezzo della storia di Livorno. Ecco un video con la canzone di Bobo Rondelli dedicata all’orso Gigiballa, e un altro video con l’orso Gigiballa nel parterre. Continua a leggere

Pubblicato in livornesità | Contrassegnato , , , | 1 commento

Dé maddé: lo spirito mondo di Livorno

Dé maddé e boia dé, espressioni caratteristiche di Livorno, sono il pretesto di una simpatica canzone dei Licantropi, il gruppo pop livornese. Vediamo il videoclip. Continua a leggere

Pubblicato in linguaggio, livornesità, musica | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Dé maddé: lo spirito mondo di Livorno

L’espressività del livornese

Espressioni come “dé” e “boia dé” sono caratteristiche del livornese. I livornesi le usano per dire… tutto, come si nota in questo buffo videoclip con Silvester Stallone. Continua a leggere

Pubblicato in linguaggio, livornesità | Commenti disabilitati su L’espressività del livornese

Livorno si ribella a Berlusconi

Parlando di Allegri, il ct del Milan, Berlusconi aveva detto che era “peggio che comunista, livornese” (quando vede il rosso, Berlusconi va in palla). Fulvio Pacitto, maestro d’ascia e poeta, gli risponde con le rime. Continua a leggere

Pubblicato in livornesità | Contrassegnato , | 1 commento

Avviso al viaggiatore

In questo blog ci sono molte modifiche in corso. Anche i testi già inseriti sono ancora un po’ in costruzione. Continua a leggere

Pubblicato in senza argomento | Commenti disabilitati su Avviso al viaggiatore

Andalusia, ultimi due giorni: Barcellona

Resoconto del viaggio in Andalusia dal 30 maggio al 6 giugno 2010. Il viaggio di ritorno occupa gli ultimi due giorni. Ripassiamo da Barcellona, immergendoci nella sua movida. Continua a leggere

Pubblicato in fughe | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Andalusia, sesto giorno: Córdoba e Siviglia

Resoconto del viaggio in Andalusia dal 30 maggio al 6 giugno 2010. La mattina del sesto giorno partiamo da Córdoba per un’escursione a Siviglia, una città molto rappresentativa dei costumi spagnoli. Continua a leggere

Pubblicato in fughe | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Andalusia, quinto giorno: Córdoba

Resoconto del viaggio in Andalusia dal 30 maggio al 6 giugno 2010. Il quinto giorno siamo a Córdoba, l’antica capitale dell’impero romano di Spagna e, con la sua Mezquita, quasi una Mecca europea per i musulmani. Continua a leggere

Pubblicato in fughe | Contrassegnato , , | 2 commenti

Andalusia, quarto giorno: Gibilterra e Ronda

Resoconto del viaggio in Andalusia dal 30 maggio al 6 giugno 2010. La mattina del quarto giorno visitiamo Gibilterra, con la sua Rocca, e il pomeriggio ci dirigiamo a Ronda, con la sua tradizione di corride. Continua a leggere

Pubblicato in fughe | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Andalusia, terzo giorno: Granada e Málaga

Resoconto del viaggio in Andalusia dal 30 maggio al 6 giugno 2010. Nel terzo giorno visitiamo Granada, il cui edificio più noto è l’Ahlambra. La sera facciamo un’escursione a Málaga. Continua a leggere

Pubblicato in fughe | Contrassegnato , , , | Lascia un commento